You Say You Want a Revolution?Records and Rebels 1966 -1970

How to envision a better tomorrow,
10 September – 26 February, 2017

 

La mostra presso il Victoria and Albert Museum, introduce gli eventi chiave che hanno spinto al cambiamento nella società conservatrice dei primi anni ‘60, esplorando la rivoluzione che ha segnato l’identità giovanile nel 1966. Era questo il periodo in cui Time Magazine nominò Londra la “Swinging City”, raccontando la sua incredibile ascesa come centro culturale.
Questo percorso attraverso gli anni parla dei club, della controcultura, delle forme di sperimentazione, di lifestyle alternativi, della droga, della psichedelia, dell’occulto, della letteratura underground e della radio pirata. Anni intensi, caratterizzati non solo dalla vibrante scena culturale, ma anche dalla rivoluzione nelle strade che mostrò come la solidarietà giovanile fosse capace di unire cause e paesi in uno stesso credo politico. You Say You Want a Revolution? Records and Rebels 1966-1970 è un tuffo negli anni ‘60: dal festival di Woodstock, alla liberazione sessuale, fino alla creazione del primo mouse. Agli spettatori viene chiesto di riflettere su come gli ideali di quegli anni abbiano dato forma al nostro presente e incoraggia a ritrovare ottimismo per poter creare un futuro nuovo e migliore.