Tomás SaracenoNew Frontiers Art

Berlin, May 23rd, 2017
Interview by Lucy McRae

2

Aerocene, launches at White Sands (NM, United States), 2015

 

L’incontro tra due menti visionarie. L’affascinante intersezione tra arte, scienza e natura umana. Lucy McRae, fiction artist e architetto del corpo umano, intervista in esclusiva l’artista argentino Tomás Saraceno guidandoci attraverso il suo lavoro e i metodi da lui sviluppati per abitare e sperimentare l’ambiente in modo sostenibile.
LM In un mondo parallelo quale sarebbe il tuo alter ego?
TS Forse sarebbe un ragno che abita nell’angolo di una stanza. Questo modo di pensare sposta la nostra attenzione su altre specie viventi… Credo che in qualche modo ognuno di noi abiti in un mondo parallelo.
LM Juan Enriquez, tuo vecchio compagno di vela e travolgente autore, scrive “dell’evoluzione guidata dall’intento umano” e “delle conseguenze dell’elettrostimolazione del cervello al fine di procurare piacere o cancellare la memoria”. Qual è la tua opinione a riguardo? Dove dovremmo concentrare la nostra energia?
TS Credo dovremmo rimettere a fuoco e ripensare il nostro rapporto con l’energia, iniziando dal riflettere sul nostro rapporto con la Terra. L’energia alla quale mi riferisco è quella che noi, esseri umani, necessitiamo dal sole.

 

  To read the full interview download MUSE 47 available from September 7th, 2017