Stuart Davis: In Full Swingat Whitney Museum

New York,
10 June – 25 September, 2016

1

Stuart Davis (1892–1964), The Paris Bit, 1959.
Whitney Museum of American Art, New York; © Estate of Stuart Davis / Licensed by VAGA, New York, NY

 

Stuart Davis: In Full Swing si concentra su di un artista la cui intelligenza formale e forte complessità hanno catturato l’energia della cultura di massa e della vita moderna.
La mostra esplora le opere più mature di Davis, dai dipinti dei prodotti di consumo, alla sua abitudine di usare elementi preesistenti come ispirazione per le nuove composizioni.
Minor spazio è dato ai primi lavori in favore delle serie che furono punto di svolta nel 1921 con i dipinti dei pacchi di tabacco e prodotti per l’igiene della casa, per arrivare agli ultimi anni durante i quali utilizzava forme astratte, colori brillanti e parole per evocare l’esuberanza della cultura popolare.
Stuart Davis è stato considerato uno dei più grandi pittori del ventesimo secolo e il miglior artista americano della sua generazione, considerando che la sua arte ha introdotto stili come il pop, le geometrie di colore, e l’astrazione.

“(…) HA INVENTATO UN VOCABOLARIO CHE HA PORTATO LA GRAMMATICA ASTRATTA ALLA VELOCITÀ E SIMULTANEITÀ DELL’AMERICA MODERNA.” – BARBARA HASKELL

2Stuart Davis (1892–1964), Owh! in San Pao, 1951.
Whitney Museum of American Art, New York;
© Estate of Stuart Davis / Licensed by VAGA, New York, NY