Nan Goldin
The Ballad of Sexual Dependency
at MoMA, New York

Ecstasy and Pain
11 June – 12 February, 2017

Mostra una sequenza di circa 700 scatti accompagnati da una musica evocativa, The Ballad of Sexual Dependency di Nan Goldin è un racconto personale basato sull’esperienza dell’artista tra Boston, New York, Berlino e altri luoghi intorno agli anni ’70, ’80 e oltre. I protagonisti della The Ballad della Goldin, che includono l’artista stessa, sono ritratti in momenti di amore e perdita. Sperimentano l’ecstasy e il dolore attraverso il sesso e l’uso di droghe; si mostrano nei club con i loro figli a casa, soffrono di violenza domestica e dei segni dell’AIDS.
The Ballad è presentata nel formato originale di 35mm, insieme a fotografie che provengono dalla collezione del Museo. A introdurre l’installazione, una selezione di materiali provenienti dall’archivio dell’artista, tra cui posters e flyers che annunciano le prime tappe di The Ballad. Performance live accompagneranno periodicamente la mostra durante il corso della presentazione al MoMA.

 

“IL DIARIO È UNA FORMA DI CONTROLLO SULLA MIA VITA. MI PERMETTE DI REGISTRARE OSSESSIVAMENTE OGNI DETTAGLIO. MI PERMETTE DI RICORDARE.” – NAN GOLDIN